Dicono di me

Nibionno: premiati i vincitori del concorso fotografico

E’ stata inaugurata nel pomeriggio di sabato 6 novembre, presso la biblioteca comunale “Nando Maggioni” di Tabiago, la mostra fotografica “Acqua amica, acqua nemica … acqua preziosa”. Il concorso, giunto alla sua 4^ edizione, ha visto 42 partecipanti, con un totale di 102 foto presentate.

Il vincitore Giulio Montino

Durante la cerimonia di apertura, che si è svolta alle ore 17, sono state così premiate le prime 5 immagini, che hanno ottenuto il punteggio più alto, ed altre 10, che si sono classificate a parimerito. A presentare l’esposizione Lucia Mevio, assessore alla cultura e biblioteca, che ha così espresso la sua soddisfazione per il concorso: “L’idea che avevamo era quella di smuovere i sentimenti delle persone” ha spiegato.

Daniela Cauccia, 2° classificata

Erano presenti anche alcuni rappresentanti dell’amministrazione comunale, tra cui il consigliere nonchè vicepresidente della biblioteca Virginio Ratti. Per decretare i vincitori, è stata istituita una giuria, composta da 5 persone, tra cui: due architetti, esperti di fotografia e persone comuni.

Francesco Engaddi, terzo posto

“La mostra è stata organizzata bene, ed è stata uniforme la scelta delle fotografie” ha spiegato un esperto, che organizza corsi di fotografie a Erba. “Era una giuria assortita che ha funzionato bene – ha invece affermato l’architetto Sergio Fumagalli – La cosa interessante è che il tema non era facile, ma la qualità delle foto era molto buona”.

 

Al centro l’assessore alla cultura, Lucia Mevio


Successivamente, la Mevio ha chiamato ad uno ad uno i primi classificati, e ha consegnato loro, oltre al premio previsto, un libro sul territorio e un omaggio da parte dell’amministrazione comunale.

La classifica dei primi 5 è la seguente:

1) Giulio Montini (Monsoni n. 3)

2) Daniela Cauccia (Acqua 3)

3) Francesco Engardi

4) Paolo Caldarella (L’acqua avvicina)

5) Ermanno Varenna (La forza dell’acqua)

 


Le fotografie vincitrici entreranno poi a far parte dell’archivio della biblioteca. La mostra di tutte le immagini presentate al concorso rimarrà inoltre esposta fino al 21 novembre. La cerimonia si è poi conclusa con un rinfresco offerto a tutti i presenti.

[fancy_link color=”black” link=”http://www.casateonline.it/articolo.php?idd=62719&origine=1″]Fonte – Casate On Line[/fancy_link]

Festival Musica per il Maestro

Ricordare l’amico Rodolfo Panzeri (musicista valgreghentinese prematuramente scomparso a Settembre 2007) con la musica che lui tanto amava. Questo l’obiettivo principale che un gruppo di giovani di Valgreghentino si è posto nel riproporre la seconda edizione di una kermesse musicale che terrà banco l’11, 12 e 13 Settembre.Sarà nuovamente la tensostruttura allestita dal Gruppo Alpini e dai Picett del Grenta di Valgreghentino presso il campo sportivo dell’oratorio Beato Card. Schuster (utilizzata per la celebre Festa Alpina) ad ospitare la manifestazione che prevede un programma musicale variegato: tre serate, tre stili musicali diversi.L’edizione 2009 sarà infatti aperta venerdì 11 alle 20.45 dal concerto sinfonico del Corpo Musicale Alessandro Manzoni di Lecco diretto dal Maestro Angelo Sormani che presenterà un programma di arie celebri tratte dalle più belle colonne sonore unitamente ad alcuni brani jazz e swing armonizzati per banda. Uno stile moderno per una banda che per la prima volta sale sul palco di “Musica per il Maestro”.Sabato 12 settembre sarà la volta della gara canora: 14 concorrenti si sfideranno nell’aggiudicarsi il Trofeo messo in palio dall’Amministrazione Comunale proponendo al pubblico le più belle canzoni italiane ed internazionali e rendendo così più difficile il compito della Commissione Artistica composta da docenti di conservatorio, cantautori, direttori di coro, produttori discografici e radiofonici (uno su tutti Gene Guglielmi cantautore calolziese, icona del beat italiano, protagonista di numerosi concerti in tutta Italia). Questi i partecipanti: Arianna Cagliani, Stefania Bottari, Simonetta Riva, il gruppo “Bella Zio”, Veronica Sottocornola, Alice Murtas, Elisabeth Airoldi, Natascia Bova, il gruppo “Ottavi sopra”, Margherita Giaffreda, Lucrezia Tentori, Ignazio Turrisi, Gabriella Giaffreda, Deborah Trabucco con .xxx La serata sarà allietata dalla buona musica degli “Arbul” e degli “Ascolto 2000”, band molto apprezzate già nel corso della prima edizione. Durante la serata di sabato sarà presentata al pubblico l’associazione GECA Onlus di Padova alla quale l’organizzazione del Festival – grazie al generoso contributo di numerosi enti e sponsor – ha donato, lo scorso dicembre, l’avanzo di gestione della prima edizione pari a 3000 euro. Sarà quindi l’occasione per conoscere questa realtà che svolge un lavoro prezioso e forse sconosciuto di sostegno e supporto ai giovani con cuore aritmico. La presenza del Presidente di GECA Onlus, Graziella Paola Marcon, permetterà di presentare al pubblico le attività dell’associazione ed in particolare quanto è stato realizzato con questo importante contributo.Come ogni gara che si rispetti anche il concorso canoro “Musica per il Maestro” omaggerà i parteipanti con differenti riconoscimenti a seconda del giudizio che la Commissione Artistica Musicale vorrà assegnare alle varie esibizioni. Al 1° classificato andrà il Trofeo “Musica per il Maestro” messo in palio dall’Amministrazione Comunale; al 2° verrà consegnato il premio offerto dalla Comunità Montana del Lario Orientale, al 3° il premio della Parrocchia di Valgreghentino. A tutti i concorrenti verrà consegnato un piccolo ricordo della serata. La novità di questa edizione è che i premi sono sculture realizzate a mano per l’occasione da Francesco Engaddi, giovane artista di Valgreghentino e simboleggiano la volontà di tenere alto e vivo, attraverso il linguaggio universale della musica, il ricordo di un amico.Domenica 13 spazio ai giovani con l’esibizione di due band emergenti del nostro territorio che ritornano sul palco di “musica per il maestro”: The Sprites, gruppo di Villa San Carlo il cui repertorio varia dalle canzoni italiane anni 60-70 fino al rock and roll e ai brani più contemporanei della musica leggera italiana ed internazionale  e “Gli Spuma”, formazione musicale di Airuno nata nel 2004 il cui genere varia dalla musica leggera italiana al blues d’oltremanica e che vanta la composizione di tre brani propri. La serata chiude la kermesse musicale in ricordo di Rodolfo Panzeri ed apre ufficialmente la settimana di festeggiamenti per il 20° anniversario di fondazione del Gruppo Sportivo Oratorio Valgreghentino.Il linguaggio universale della musica, che spesso raggiunge il cuore di ciascuno più di tante parole, è l’elemento fondamentale e trascinante di questa manifestazione. Gli Organizzatori desiderano ringraziare, anche attraverso questo spazio, tutti coloro che hanno contribuito a vario titolo e in diversi modi alla realizzazione di questa seconda edizione. Un ringraziamento speciale è rivolto all’amministrazione comunale di Valgreghentino e alla Comunità Montana per il contributo e patrocinio offerto; al gruppo Alpini e al gruppo dei Picett del Grenta per l’insostituibile contributo logistico, alle aziende del territorio e alle numerose persone la cui generosità ha superato ogni più rosea previsione. Il Festival “Musica per il Maestro” si presenta anche quest’anno come appuntamento imperdibile di fine estate e occasione nobile per ricordare con la sua stessa musica l’amico Rodolfo.

[fancy_link color=”black” link=”http://forum.altavoce.net/?q=node/581″]Fonte – Altra voce.Net[/fancy_link]

Pagina 2 di 612345...Ultima »