Dicono di me

Sala gremita per il concorso canoro – Musica per il Maestro – Vittoria a Veronica Sottocornola

Musica per il Maestro

Non potevano sperare in meglio gli organizzatori del Festival in memoria dell’amico musicista Rodolfo Panzeri, prematuramente scomparso nel settembre 2007. La tensostruttura allestita dal Gruppo Alpini e dai Picett del Grenta di Valgreghentino presso il campo sportivo dell’oratorio Beato Card. Schuster infatti ha ospitato durante l’week-end del 11-12-13 settembre un pubblico davvero numeroso intervenuto ad assistere alla nuova edizione dell’evento musicale atteso da mesi. Amici di oggi e di ieri, giovani generazioni e cantanti alle prime armi, si sono uniti grazie alla musica per tre serate speciali.La prima sera il Corpo Musicale A.Manzoni di Lecco ha inaugurato la kermesse presentando al pubblico un programma interessante ed apprezzato, con brani jazz, swing e pop. Un concerto inedito voluto dagli organizzatori per ricordare la passione di Rodolfo per questo tipo di musica.Entusiasmo e apprezzamento unanime per la prima serata, ancor più grande per la seconda quando su un palco curato in ogni dettaglio è andata in scena la gara canora per l’assegnazione del 2° Trofeo “Musica per il maestro” messo in palio dall’amministrazione comunale.
La sfida tra i quattordici partecipanti è stata valutata dalla Commissione Artistica Musicale formata da Gene Guglielmi, cantautore calolziese icona del beat italiano, Sergio Ferrario produttore discografico proprietario dell’etichetta Giallo Records, Massimo Carsana organista, docente di musica presso la Nostra Famiglia di Costamasnaga e già direttore per oltre 15 anni del Coro Lirico Calauce di Calolziocorte; Daniela Garghentini laureata in direzione di coro e pianoforte; Antonio Scaioli, diplomato in pianoforte, musica corale, composizione e direzione di coro, da più di 10 anni direttore dell’Accademia Corale di Lecco e docente di teoria e solfeggio presso il Conservatorio di Como, Fulvio Tavola violinista e docente di musica e Dario Bonaiti titolare della storica emittente RCIRADIO. L’alto livello qualitativo dei concorrenti ha messo in difficoltà la giuria nel decretare la classifica finale. I premi assegnati sono stati apprezzati in quanto sculture realizzate a mano per l’occasione da Francesco Engaddi, giovane artista di Valgreghentino a simboleggiare la volontà di tenere alto e vivo, attraverso il linguaggio universale della musica, il ricordo di un amico. Questa la classifica finale: Veronica Sottocornola, con il brano “Cambiare” magistralmente interpretato si è aggiudicata il 2° Trofeo “Musica per il Maestro”. Al secondo posto con la sua straordinaria voce la “new entry” Stefania Bottari con “Cuore” si è aggiudicata il premio offerto dalla Comunità Montana del Lario Orientale seguita da Margherita Giaffreda che ha presentato con passione e perfezione la celebre “Vacanze Romane” dei Matia Bazar.
Grandi applausi del pubblico anche agli altri partecipanti: Arianna Cagliani, Simonetta Riva, il gruppo “Bella Zio”, Alice Murtas, Elisabeth Airoldi, il gruppo “Ottavi sopra”, Lucrezia Tentori, Ignazio Turrisi, Gabriella Giaffreda, Deborah Trabucco con Daniele Bucca.a cui l’organizzazione ha consegnato un premio di partecipazione.La serata è stata allietata dalla buona musica degli “Arbul” e degli “Ascolto 2000”, band molto apprezzate già nel corso della prima edizione.Durante la gara canora di sabato è stata presentata al pubblico l’associazione GECA (Giovani E Cuore
Aritmico) Onlus di Padova alla quale l’organizzazione del Festival – grazie al generoso contributo di numerosi enti e sponsor – ha donato, lo scorso dicembre, l’avanzo di gestione della prima edizione pari a 3.000 euro. I rappresentanti dell’associazione giunti a Valgreghentino per l’occasione hanno presentato al pubblico le attività dell’associazione ed in particolare quanto è stato realizzato con questo importante contributo.

[fancy_link color=”black” link=”http://www.radiocalolzio.it/portale/default.php”]Fonte – Radio Calolzio[/fancy_link]

Grandissimo successo da Charly

L'Amico Charly Imbersagio 2007

Si è conclusa ieri sera la mostra di due giorni degli sculturi Francesco Engaddi e Franco Boaretto. La mostra ha visto un afflusso di pubblico notevole e variegato: grandi e piccini hanno trascorso piacevoli momenti scoprendo le magie della scultura, dell’argilla e degli smalti raku. Soddisfatti gli espositori che si sono sentiti a casa accolti in un ambiente sereno, familiare ma al tempo stesso serio e puntuale. L’evento si è chiuso con il concerto di Maurizio Pirovano e Bengi che hanno intrattenuto un pubblico di più di 50 persone per più di un’ora con canzoni cantuautoriali. Soddisfatta l’organizzazione che sente di aver dato una volta in più uno stimolo forte e culturalmente rilevante al paese di Imbersago, ai giovani e a chi è abituato a vedere il centro sportivo solo come sport. L’ennesima dimostrazione che la cultura non ha confini, non mentali, non fisici. L’appuntamento è per domenica per l’inizio della stagione degli aperitivi letterari. C’è sempre un buon motivo per fermarsi da Charly! PS: vi ricordo le nuove iniziative del bar. Venerdì sera scoprite la serata della birra con una marca in offerta specialissima. Da domani potrete richiedere le tessere per vincere il bicchiere Paulaner da tre litri (un autentico pezzo da collezione) e poi… scoprite i nuovi aperitivi analcolici del mitico Luca e le nuove insalatone di Maurizio.

[fancy_link color=”black” link=”http://blog.libero.it/amicocharly/3235104.html”]Fonte – L’amico Charly[/fancy_link]

Pagina 3 di 612345...Ultima »